Fa un sorpasso azzardato e un automobilista gli spara. Arrestata un’ex guardia giurata


Pubblicato il 21/11/2017
Ultima modifica il 22/11/2017 alle ore 09:01
GIVOLETTO (torino)

I carabinieri della compagnia di Rivoli hanno arrestato un uomo, M.L. di 53 anni, ex guardia giurata, sospettato di detenzione di armi clandestine, porto di armi od oggetti atti ad offendere, fabbricazione di esplosivi non riconosciuti e danneggiamento aggravato. 

 

LEGGI ANCHE: Uscito dal coma il motociclista investito dal furgone a Condove  

 

Tutto è iniziato sabato scorso, intorno alle 12,30, quando un automobilista ha denunciato che, mentre si trovava in San Gillio percorrendo la provinciale 8, un altro automobilista, con cui aveva avuto un diverbio poco prima a causa di un sorpasso a suo dire avventato, gli aveva esploso contro dei colpi di pistola mandando in frantumi il vetro posteriore destro.  

 

LEGGI ANCHE: Travolse i fidanzati in moto dopo la lite, attende il processo per un’altra aggressione stradale  

 

Immaginate i momenti di terrore dell’automobilista, che ha dato l’allarme ai carabinieri. Scattano così, immediatamente, le ricerche da parte dei militari del nucleo operativo e radiomobile e delle stazioni dipendenti, con l’ausilio dei colleghi della compagnia di Venaria. In breve i carabinieri individuano il sospettato a Givoletto mentre è a bordo di una Peugeot e, occultati all’interno del bagagliaio, rinvengono una pistola ad aria compressa ed un coltello a serramanico.  

 

LEGGI ANCHE: Travolge la moto dopo il litigio, morta una ragazza di 27 anni  

 

Ma è a casa dell’uomo che i militari trovano un «piccolo arsenale»: 8 fucili ad aria compressa, 14 pistole ad aria compressa di cui quattro modificate, circa 500 grammi di polvere da sparo con una miccia, numerose munizioni di vario calibro e materiale per il confezionamento di cartucce. L’uomo così viene arrestato e portato al carcere «Lorusso e Cutugno». 

Scopri il nuovo TorinoSette e abbonati

home

home