Provola e salsiccia nell’Amalfitana del rinato Augusto

Augusto è in via San Quintino, 11


Pubblicato il 14/01/2018
Ultima modifica il 14/01/2018 alle ore 10:58
TORINO

Amo mangiare fuori da sola. Amo osservare e passare inosservata: fermarmi sui dettagli, seguire con lo sguardo i camerieri, dedicarmi a quello che sto gustando. È successo lo scorso mercoledì quando sono entrata nel rinnovato Augusto, storica insegna di via San Quintino 11 che a novembre ha inaugurato una nuova stagione. Il locale accoglie con il calore del forno a legna che divide le due aree del ristorante dove sale e salette più intime sono adatte a tutti. La gestione è tornata in mano alla famiglia Muscariello che acquistò il ristorante anni fa trasformandolo in un riferimento per la pizza napoletana. Oggi l’attenzione per gli impasti è cresciuta e la proposta è tra i classici con farina doppio zero, gli integrali e i 5 cereali. In carta un occhio è per le nuove scelte alimentari con piatti vegani o vegetariani e la mozzarella di riso. Pizza buona e ben cotta e la scelta è ampia tra proposte rosse, bianche, focacce e ripieni. La mia preferita? La Amalfitana con provola affumicata, scarola, salsiccia e grana.  

home

home

I più letti del giorno

I più letti del giorno